RSS - Servizio Feed di www.NaturaOccitana.it Stampa Versione stampabile della pagina visualizzata. Segnala Invia questa pagina presso un indirizzo email.  

Alpin dal doi
Il nuovo CD della Reis

80° Adunata Nazionale Alpini

 Cuneo 11-12-13 maggio 2007

La Reis” presenta il CD “Alpin del Doi”

 

Corale Alpina
Foto Claudio Roncari

 

Con grande orgoglio e soddisfazione, la Reis presenta il suo ultimo CD “Alpin del Doi”.

Il gruppo corale La Reis, si sa, è fortemente legato al territorio e alle proprie radici (il nome non è nato a caso…). Da 18 anni porta in giro per l’Italia e non solo la voce Provenzale-Occitana attraverso i canti della sua terra. Ma da subito, da quel 21 aprile 1989, la Reis ha dimostrato la sua “alpinità”! Certo ora il richiamo è forte: c’è alle porte la grande Adunata Nazionale degli Alpini a Cuneo!

Alla notizia, nell’autunno 2005, che l’Adunata 2007 era stata assegnata a Cuneo, di getto è nata l’idea di realizzare un CD che sancisse e sottolineasse in modo definitivo questo grande legame tra la Reis e gli alpini! Ma la Reis tiene a rimarcare che quest’opera non è nata solo in funzione di questo pur grande avvenimento per Cuneo e la sua provincia. È frutto di qualcosa di più profondo, di un percorso di “alpinità” che la Reis ha percorso, come abbiamo detto, fin dai suoi inizi.

Il destino ha voluto che tutto ciò avvenisse proprio in questa data, il 21 aprile. Data molto importante per La Reis, in quanto proprio il 21 aprile di 18 anni fa nasceva questo sodalizio e non c’era modo migliore per festeggiare la “maggiore età”!

In quella nevosa primavera, timidamente La Reis muoveva i sui primi passi, spaziando un po’ in tutto il campo del canto tradizionale popolare, e subito si è tuffava nella ricerca e nello studio dei canti della propria tradizione Provenzale-Occitana ma allo stesso tempo, da subito, in quelli degli alpini!

 

La Reis non è arrivata ad “Alpin del Doi” per caso. Da sempre legata al mondo degli alpini la Reis ha risposto più volte “presente” là dove c’era da ricordare, da rispolverare il ricordo del sacrificio di tante nostre penne nere, anche e soprattutto nei paesini e alle lapidi più dimenticate… anzi, è proprio in quelle occasioni che la Reis elargisce ogni sforzo per essere presente!! Troppo facile rispondere “presente” alle cerimonie di grande richiamo. Più difficile arrampicarsi verso qualche piccola cappella di montagna, magari in pieno inverno, e con un’Ave Maria cantata col cuore, togliere la polvere del tempo sulle lapidi sberciate dove sono incisi i nomi, tanti, troppi… delle penne mozze!!

Un’analisi frettolosa e superficiale può a volte definire gli alpini nostalgici ed anacronistici. Tralasciamo tutto ciò che di bene gli alpini hanno fatto e continuano instancabilmente a fare, silenziosamente, con tanta buona volontà, con spirito di abnegazione e, questo sì non al passo con i tempi, senza chiedere niente a nessuno, nemmeno un grazie! A parte ciò, la Reis continua ad essere convinta che le migliaia di giovani contadini, operai, montanari portati in terre lontane a combattere e a morire per guerre non loro, che non comprendevano, ligi al dovere… perché così erano abituati; che i 40.000 alpini del Corpo d’Armata Alpino caduti in terra di Russia e che, tra questi, i 15650 della Cuneense, meritino un pensiero, una preghiera, un fiore, un canto… ed è per questo che, sorda alle facili definizioni  la Reis continuerà a rispondere “presente”!

  Quei caduti sono la nostra storia! La Cuneense è la nostra storia! Il “Doi”, quel glorioso 2° Reggimento dove erano inquadrati i Battaglioni “Saluzzo”, “Borgo S. Dalmazzo” e “Dronero”, è la nostra storia! Insegnamolo ai nostri figli: la nostra storia è anche scolpita nelle centinaia di lapidi di cui sono pieni i nostri paesi! Pietre corrose, spezzate e sbiadite dal tempo e soprattutto dall’oblio dell’uomo! Fermiamoci ogni tanto a leggere i loro nomi con i nostri figli.

 Lì ci stanno anche i nomi degli alpini del “Doi”!! Quel “Doi” che si immolò all’alba del 24 gennaio 1943, dando così una speranza di salvezza alle colonne che lo precedevano.

 

copertina alpini

 

 Alpin del dôi vuole anche essere il riconoscimento attribuito da “La Reis” a tutti i caduti della Valle Maira. Ha voluto riunire in questa raccolta alcuni canti di guerra e in particolar modo degli alpini - noti e meno noti - che ricordino i tempi tragici e grami delle Guerre. Monte Pasubio, Ortigara, Il testamento del capitano, Sul ponte di Perati, Il capitano cieco, riportano alla memoria la tragedia immane delle guerre che hanno dissipato intere generazioni di giovani. San Damiano Macra, sede del coro, e la sua valle, con i battaglioni alpini Dronero, Val Maira e Bicocca del 2° Reggimento, superando prove e sofferenze indicibili, restano nella storia come prova indelebile. A tutti loro, indistintamente, vada il nostro Signore delle cime!

Altri canti quali Ti ricordi la sera dei baci, Addio mia bella addio, Stelutis Alpinis, Al regimènt, sono dedicati a tutti gli alpini che giungeranno a Cuneo alla ormai prossima 80^ Adunata Nazionale 2007. La Reis vuole dare il benvenuto a tutti gli alpini d’Italia e porgere il proprio caloroso saluto “scarpone”!

Sono stati inseriti inoltre alcuni brani che hanno accompagnato il coro nella Tournèe in Argentina dell’agosto 2004. Emigranti, Elvira, Inno 1866, Jodel a sera, Montagnes valdôtaines, hanno ridestato nei discendenti dei nostri emigranti piemontesi forti emozioni e riscosso uno straordinario successo.

Menzione speciale per Dando Talino che, cantata a “nosto modo”, nella lingua madre del coro, il Provenzale-Occitano, ribadisce ancora una volta la propria  tradizione e le sane e forti “reis” valmairesi del coro.

Appuntamento quindi a Cuneo, il 21 aprile, nella “Sala S. Giovanni” alle ore 21 per la presentazione di “Alpin del Doi”.

 

                                                                                                      Guido Rivero

 

canzoni alpini

 

 
La Reis Alpin dal doi 21aprile2007
Alpin dal doi - creata (12/10/2007) - modificata (12/10/2007) - vista 10243
Tutti i contenuti del sito sono di proprietà di NaturaOccitana, e non possono essere riprodotti senza esplicita autorizzazione.

NaturaOccitana di Enrico Collo, Via Copetta 16 - 12025 Dronero (CN), P.I. 02841370048
Accompagnamenti e consulenze naturalistiche - info@naturaoccitana.it