RSS - Servizio Feed di www.NaturaOccitana.it Stampa Versione stampabile della pagina visualizzata. Segnala Invia questa pagina presso un indirizzo email.  

Lanzarote
Lanzarote

Lanzarote Geoturismo

Speciale Lanzarote
Viaggio a Lanzarote proposto dall'Associazione Geoturismo: una bellissima isola di origine vulcanica dove la natura e' ancora preservata e la geologia si manifesta con evidenza. Il clima favorevole offre la possibilita' di svolgere piacevoli escursioni a tema naturalistico e geologico anche in inverno. Accompagnati da un geologo si camminera' lungo bordi di crateri, tra canyon e lungo panoramiche spiagge affacciate sull'oceano; di notte invece si guarderanno le stelle da un incredibile cielo tropicale.

Prossima partenza per Lanzarote: 22 marzo 2017
Tutte le info su www.geoturismo.it

Appunti di viaggio degli anni passati:
 
Arrivo, sistemazione in doppia a Costa Teguise a pochi metri dal mare. Aperitivo di benvenuto e presentazione del programma da parte delle guide. Cena in ristorantino tipico.
Costa Teguise
Il Nord
Colazione e partenza per il villaggio di Ye da cui inizieremo l'ascesa al bordo inferirore del cratere più grande di quest'area: il Monte Corona (609 m s.l.m.) (1.5 ore di cammino). Dopo una breve spiegazione geologica in cima, costeggeremo a piedi l'edificio vulcanico per ammirarne le sue strutture e i suoi depositi di lapilli che danno alle sue pendici una caratteristica colorazione arrossata. Questo è il vulcano che, circa 4000 anni fa, creò uno il gigantesco tunnel vulcanico (forse il più grande al mondo) che ammireremo durante la visita a la Cueva de los Verdes. Il nostro percorso proseguirà sul bordo aereo del Risco di Famara, da dove potremo godere di una delle viste più mozzafiato che l'isola può offrire. Visita a La Cueva de los Verdes. Cena in ristorantino tipico.
Monte Corona Famara Cueva de los verdes
Il Parco Nazionale di Timanfaya
Salita a piedi di uno dei crateri freatomagmatici più perfetti delle isole Canarie: la Caldera Blanca. Con un diametro di 1.200, metri Caldera Blanca e' in realta' un anello freatomagmatico di tufi dalla cui sommita' si può apprezzare il mare di lava eruttata dal vulcano Timanfaya nel 1730-36.
Ci attenderà quindi il pittoresco cono vulcanico de El Cuervo (magnifico cono di spatter), che ci affascinerà con la sua ricchezza di forme e colori. Passeggiata di 4 Km intorno a Montaña Colorada (conetto di scorie con la sua bomba vulcanica piu' grande del mondo).
Seguiranno la visita e il pranzo (facoltativo) presso una delle cantine tipiche de La Geria (la bellissima regione vinicola di Lanzarote).
Proseguiamo l'escursione nel Parco Nazionale di Timanfaya con un tour di mezz'ora (circa 20 km di anello) a bordo di un bus turistico (purtroppo in questo luogo sono proibite le escursioni a piedi). Ritorno a Costa Teguise, cena in ristorantino tipico.
Caldera Blanca Montana Colorada Timanfaya
Il Barranco de Teneguime
L'escursione (dislivello 250 m s.l.m., 4 ore) si sviluppa in una zona di canyon (barranco) attraversata da uno dei rari corsi d'acqua dell'isola. Il percorso di andata segue l'alveo del torrente e attraversa alcuni affioramenti di basalti colonnari, mentre il ritorno si affaccia sul canyon sopra alte e panoramiche balze rocciose. Lungo il percorso avremo la possibilità di incontrare una ricca varietà botanica tra cui 20 specie di piante endemiche, esclusive di Lanzarote.
Seguirà la visita alla città medievale di Teguise.
Barranco de Teneguime
Il Massiccio di Famara
Dalla vasta spiaggia di Famara, famosa per il kite-surf, un facile sentiero risale il ripido pendio e ci conduce al Massiccio di Famara, le imponenti falesie di basalti si affacciano sul mare fino alla cima più alta di Lanzarote: Peñas del Chache (630 m s.l.m., 2.5 ore). Lungo il percorso avremo la possibilità di incontrare le 20 specie di piante endemiche, esclusive di Lanzarote e dalla vetta si potrà ammirare il vertiginoso salto di oltre 600 metri a picco sul mare. Sulla via del ritorno visiteremo Jameos del Agua, sezione finale del tunnel vulcanico creato dal vulcano de La Corona. Cena a Costa Teguise.
Costa Famara Jameos del Agua
Il Sud dell'isola
Passeggiata lungo la costa sud-orientale dell'isola. Partendo dal villaggio di Femés (360 m. s.l.m.) risaliremo brevemente la cresta del Filo (450 m s.l.m.) per poi seguire il semplice ma suggestivo sentiero che attraversa il massiccio de Los Ajaches. Dopo circa 4 ore di camino lento arriveremo al villaggio di Playa Quemada. Prima di arrivare in paese ci fermeremo per fare il bagno nelle limpide acque di una spiaggetta di fine sabbia nera. Il massiccio de Los Ajaches rappresenta il cuore geologico dell'isola in cui affiorano le rocce piu' antiche dell'isola. Le sue profonde valli di erosione sono oggi la dimora della maggior parte delle mandrie di capre di Lanzarote. Visita alla città medievale di Teguise. Cena in ristorantino tipico.
Los Ajaches El Golfo

Giornata libera per rilassarsi ed eventualmente da trascorrere al mare, sulle spiagge dorate dell'isola.
Programma a sorpresa organizzato dalle guide locali.
Timanfaya
Guarda tante altre mie foto scattate durante i miei viaggi a Lanzarote
Tutte le info tecniche e prenotazioni per il prossimo viaggio su www.geoturismo.it


 
Valle Meraviglie Geoturismo2016 Geotrekking 2014 Convegno a Roma Convegno CiciuFestival Geologiaeturismo
Geogirovagare Cilento Lanzarote
Lanzarote - creata (12/02/2014) - modificata (02/02/2017) - vista 4774
Tutti i contenuti del sito sono di proprietà di NaturaOccitana, e non possono essere riprodotti senza esplicita autorizzazione.

NaturaOccitana di Enrico Collo, Via Copetta 16 - 12025 Dronero (CN), P.I. 02841370048
Accompagnamenti e consulenze naturalistiche - info@naturaoccitana.it